Il Blog di Giuseppe Previti

” UN CAMPER PER IL MORTO ” DI MARCO VANNINI- STAMPEDITORE

Due ingegnose ragazze-squillo girano la Toscana in un camper trasformato in alcova per la gioia dei loroclienti.Ma la loro vita cambia quando un cliente muore durante un amplesso. Lo riportano nella sua macchina tenendo per loro il cellulare del deceduto. E proprio su questo cellulare si scatena tutta una vicenda che le ignare Brigitte e Simona provocano avendo fatto sparire il telefonino che non riescono oltretutto a usare. Sono in tanti a cercare questo cellulare, da una potente famiglia della camorra tenutaria dei soldi di  varie famiglie , i quali soldi erano annotati sull’apparecchio che funzionava da agenda, Improvvisamente il tenu- tario dei conti, l’economo dei vari clan, era scomparso, e quindi ora gli viene data la caccia cercando di...

” IL METODO DELLA FENICE ” di ANTONIO FUSCO- GIUNTI

Siamo in un novembre piovoso, alle prime luci dell’alba la questura di Valdenza è stata allertata da una telefonata anonima che annuncia la presenza di un cadavere  ai confini di un bosco fuori città. Tra i primi a giungere sul posto sarà il commissario Casabona che per problemi con la moglie si è trasferito negli alloggi della questura. Sotto un vecchio ponte è stato rinvenuto il cadavere di una giovane donna, qualcuno ha cercato di bruciare il corpo , molti gli indizi. Troppi  e troppo evidenti, qualcosa non convince il nostro poliziotto. Poco dopo il caso sembra addirittura risolto, il possibile colpevole è ritrovato annegato nella sua auto in fondo a un lago. Le vittime sono una giovane entraineuse straniera, e un pornoattore abbastanza famoso...

” NON E’ TEMPO DI MORIRE ” DI LEONARDO GORI- TEA

Una vecchia amica chiede di Arcieri, ex-colonnello dei carabinieri, e lo prega di occuparsi di una ragazza , della cui famiglia è molto amica,che è convinta che il padre sia scampato a Milano alla strage di Piazza Fon- tana. Arcieri la considera una pia illusione anche se del corpo dell’uomo non si è trovata traccia,ma di fronte alla testardaggine della ragazza decide di salire a Milano. La città appare sconvolta, lui riallaccia i rapporti con i colle e ghi della polizia e inizia a indagare sui movimenti della presunta vittima che al momento dell’esplo_ sione doveva trovarsi al centro del salone e  quindi allo scoppio il suo corpo si dovrebbe essere  disintegrato. Unica traccia una borsa e un cappello. Arcieri si affida a dei piccoli indizi,...

” L’ALTRA META’ DELLA NOTTE “Bologna non uccide – DI FABIO MUNDADORI- DAMSTER EDIZIONI

2  Agosto 1980: Un attentato terroristico, una bomba lasciata alla stazione esplode in una affolatissima matti- nata di agosto estivo quando la gente sta partendo per le vacanze.Moltissimi saranno i morti in una stazione distrutta in buona parte. Tanta la gente coinvolta e anche se salvi alcuni ne rimarranno segnati per tutta la vite questo lo vedremo seguendo la storia che ci viene raccontata. Oggi: Bologna trema, un misterioso killer sta lasciando una striscia di sangue. Della indagine si ocuperà il commissario Naldi,  descritto come ” un vero mito per la questura bolognese” e sarà affiancato da una giovane collega. Molte le vittime, tutte , si scoprirà, legate da un qualcosa che li riporta a quel tragico agosto di tanti anni prima. E vedremo...

La geografia del noir italiano

E’ di questi giorni l’uscita nelle edicole di una collana di noir, una collana composta da grandi nomi del firmamento  “noiristico ” italiano. La citiamo non tanto per farle pubblicità, sono tutti grossi nomi che certamente non ne hanno bisogno. Quello che invece ci interessa rivelare è che ancora una volta si conferma  quello che Massimo Carloni aveva scritto nel suo saggio del 1994, “L’Italia in giallo” , storia e geografia del giallo contemporaneo. L a tesi di Carloni era che in Italia non esiste una scuola italiana del giallo, ma una serie di giallisti sparsi in tutta la nazione e abili nello scrivere storie di criminalità, ognuna con uno specifico riferimento all’ambiente cittadino, provinciale, regionale...

” LE ACQUE TORBIDE DI JAVEL ” di LEO MALET -FAZI EDITORE

In un dicembre parigino insolitamente mite  Hortense Demessy è chiusa in casa e piange è rimasta sola con un bambino in grembo e senza soldi. Il  suo com- pagno Paul, un ex-barbone reinserito nella via sociale e operaio alla Citroen è scomparso da tre giorni.La donna chiede allora aiuto a Nestor Burma, l’in- vestigatore privato che a suo tempo aveva aiutato l’uomo a recuperare una dignità e a trovare un lavoro, Per Burma diventa quasi una sfida personale , comincerà a frequentare tutti luoghi da cui Dmessy può essere passato, parlerà con i suoi colleghi di lavoro, piano piano verrà a galla che l’uomo non aveva accettato la paternità e poi anche una quasi maiacale passione verso le donne. Le tante piste porteranno Burma verso uno...

” SESSO, SOLDI E SCUOLA ” DI MARCO SCALDINI- 0111 EDIZIONI

Il professor Perboni ritma la sua vita sul trascorrere degli anni scolastici, sempre tutti uguali o quasi, certo l’ultimo da lui trascorso era stato un po’ particolare. Abbandonata dalla moglie che si era portata via la figlioletta, però poco dopo svanito il sogno di una vita diversa gliela aveva riconsegnata. Perboni, pur vivendo nel terrore che se la volesse riprendere, la stava allevando con tutte le cure possibili aiutato dal fratello che viveva con loro. Poi c’era stato il fattaccio dello studente, a cui lui era molto affezionato, che era stato assassinato perché stava per smascherare un giro di prosti- tuzione in cui erano coinvolte molte studentesse. Per lui era stato un colpo assai forte appena mitigato dal fatto che era stato comunque...