Il Blog di Giuseppe Previti

Breve storia del giallo in Italia:cosa avviene al di fuori della letteratura ?

Siamo  nel 1954 e in Italia inizia un fenomeno che diverrà importantissimo nella vita del nostro Paese: l’avvento della televisione. Ci vorrà del tempo prima che arrivino i telefilm, inizialmente si procederà al riadattamento di tante commedie, comprese quelle gialle. Certamente non mancano i grossi nomi del periodo da Anton a Giannini e un pò a tutto il gruppo di autori affermatisi negli anni Quaranta e Cinquanta. Non mancano però teledrammi originali, di Gastone Tanzi vengono trasmessi L’istantanea sotto l’orologio, Sheila la sposa e Moneta falsa ( tra il 1956 e il 1960), mentre nel 1959 era stato dato La maschera d’oro di  Giuseppe  Ciabattini, che aveva costruito il classico giallo a enigma, protagonista un commissario,...

“MUSICA NERA ” DI LEONARDO GORI – TEA ED.NI

Siamo nell’estate del 1967, un anno felice per l’Italia, siamo nell’era del boom economico, si stanno conseguendo i frutti della politica di pacificazione gene- rale e della grande ripresa economica,il benessere  aumenta. La cronaca ci ricorda l’esplosione sul mercato della Fiat 500,mentre nei juke-box si ascolta. no Gianni Morandi e Caterina Caselli. Arriva in Versilia l’ex-colonnello Bruno Arcieri, ormai in pensione, per assistere ai funerali di un vecchio amico e nell’attraversare un ponte prospiciente al mare nota un gruppo di donne, tutte vestite di nero,che guardano verso il mare e appaiono molte lontane dall’atmosfera di tripudio generale che anima i posti di villeggiatura. Quello che però colpirà particolarmente...

Breve storia del giallo in Italia: cosa avviene al di fuori della letteratura ? (1)

Prime che le leggi censorie del regime fascista facessero tabula rasa delle varie forme di rappresentazioni del genere giallo, sicuramente in teatro il dramma giallo conobbe dei periodi veramente felici. Ma dagli anni cinquanta in avanti  il confronto con il cinema si era fatto sempre più difficoltoso, ma il colpo di grazia arrivò con l’avvento della televisione. Comunque non mancarono le rappresentazioni di commedie gialleggianti, e si fondarono anche delle compa- gnie specializzate come quelle di Giulio Girola e delle ditte Lombardi-Fierro e Gheraldi-Sevderini. Naturalmente per quanto riguarda il panorama italiano troviamo molti dei nomi già fattisi notare con i loro romanzi gialli da De Stefani a Varaldi a D’Errico, Un autore molto prolifico nel...

Breve storia del giallo in Italia: Franco Enna (3)

Frani Enna pubblica poi due gialli di ambientazione italiana, “La grande paura”  (Lampedusa) e “Viatico per Marianna” (Friuli). Due buoni testi, in, cui non figurano né un detective né un poliziotto. Ne La grande paura conosciamo Gino Artieri, un piccolo contrabbandiere in missione a Lampedusa, un posto che apprezza subito e dove si innamora di una donna del posto. E questo amore così intenso e mai provato prima gli fanno capire quanto§ sbagliata sia stata la sua vita sino a quel momento e  si impegnerà con tutte le forze per dimostrare di essere diventato un altro uomo e questo a sprezzo di ogni pericolo contro pericolosi trafficanti d’armi. In Viatico per Marianna Giorgio è un uomo in fuga, la polizia lo ricerca ritenendolo...

IN MEMORIA DI: COLIN DEXTER

Colin Dexter, creatore di un personaggio assai noto e amato come l’Ispettore Morse, è deceduto ieri a Oxford all’età di 86 anni Aveva svolto diversi lavori, tra cui l’insegnante, per poi dedicarsi alla scrittura. Il personaggio di Morse apparve per la prima volta nel 1976 ne L’ultima corsa per Wood- stock, sono seguiti tredici romanzi, e grande apporto a questo successo è stato dato dalla serie televisiva durata dal 1987 al 2000. Quando pronunziò il suo discorso per aver ricevuto l’Ordine dell’Impero Britannico Dexter si immaginò di colloquiare con Morse e questi gli avrebbe detto che non  era poi scontento di come era apparso nei suoi libri,Magari poteva trattarlo meglio, un po’ più generoso, meno taccagno. Per la...

” LA FORMULA DI BRUNELLESCHI” DI GIANFRANCO MICALI – PENDRAGON

Fangio Mazzarino è stato il miglior analista dei servizi segreti italiani, adesso che si è dimesso riceve una telefonata di notte da una donna che lo invita a leggere con attenzione un’agenda, che riceverà, piena di appunti. Era appartenuta a Giulia, una giovane studiosa d’arte che era venuta a Pistoia per cercare di risolvere il mistero degli Invetriati di Luca della Robbia, che sembra avesse condiviso il segreto della loro costruzione con il Brunelleschi. La ragazza nel suo soggiorno aveva già raccolto molti appunti quando alcuni mesi prima era stata travolta e uccisa da un’ auto pira- ta. L’arrivo di Fangio a Pistoia non passa inosservato e ne consegue una serie di attentati alla sua persona ma anche altrettanti eventi criminosi con...

Breve storia del giallo in Italia: Franco Enna (2)

Nel 1955 nei Gialli Mondadori esce “Preludio alla tomba” di Franco Enna, ambientato in America in una piccola cittadina dove muoiono misteriosamente tre personaggi e della loro morte viene accusata una donna. La trama dedica ampio spazio al processo intentato alla presunta colpevole, e  questo romanzo segna una novità nel cammino del giallo all’italiana, ovvero  un legal thriller costruito all’interno di un tribunale. Ci vorrà un bonario poliziotto di provincia per sventare il piano dell’astuto colpevole. Un altro elemento di novità è lo spazio concesso nella storia non soltanto alla parte gialla vera e propria ma  anche a una parallela storia d’amore. Al primo giallo segue poi “Tempo di massacro” protagonista...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui