Il Blog di Giuseppe Previti

” ELLERY QUEEN “

Ellery Queen è il più famoso degli pseudonimi assunti da Fredrick Dannay e Manfred B.Lee, scrittori di gialli e inventori dell’investigatore che porta proprio questo nome. Dannay e Lee erano due cugini che scrissero anche sotto il nome di Barnaby Ross. Di loro sono stati pubblicati circa 40 romanzi  tra il 1929 e il 1972. Sempre con la firma Ellery Queen  esistono romanzi apocrifi autorizza- ti da Lee. Da questi romanzi sono stati tratti diversi adattamenti radiofonici, una serie televisiva, trasmessa in Italia nel 1979 e un film per la TV. Mi che era Ellery Queen ? Semplicemente una coppia di scrittori, una coppia tra le più prolifiche, in un campo dove raramente la scrittura a quattro mani ha avuto fortuna. Loro iniziano a scrivere nel 1929,uno degli...

IL CAMMINO DI UNO SCRITTORE: MASSIMO TALLONE

Massimo Tallone, giallista, e Biagio Fabrizio Carrillo, criminologo, hanno firmati tre romanzi scritti appunto a quattro mani, distribuiti nel corso dell’estate con il quotidiano La Stampa. Tutti i volumi sono stati  editi da Capricorno.Tallone è un esperto scrittore di gialli, Carillo è un ex-ufficiale dei carabinieri, dal loro binomio, mettendo a frutto le rispettive competenze ci hanno offerto testi ricchi di tensione, curati nei particolari e scritti con un buon ritmo anche per sollecitare l’attenzione del lettore. In Il postino di Superga conosciamo Lola che è uscita dal carcere dopo sei anni di galera, ha aperto sulle colline torinesi un ristorante con camere, Il Covo, luogo ideale per attività a mezza via tra il lecito e...

” LA TRIOLOGIA DI VALENZA”

La cronaca nera è sempre più all’ordine del giorno, e se prima la trovavi   nelle cronache dei giornali adesso basta stare qualche ora in casa e vedere come sono riempiti i palinsesti televisivi a tutte le ore e senza soluzione di continui- tà. Si assiste a ripetuti servizi su rapimenti, scomparse, delitti, violenze, il tutto programmato in maniera stucchevole e senza fantasia. E così appare una manna dal cielo quando si riesce a leggere un bel romanzo giallo o noir che si occupi del Male che si annida nei nostri giorni. Tra i libri che in questi anni hanno saputo fotografare con efficacia questa realtà e hanno avuto un buon successo  abbiamo una triologia dovuta alla penna di Antonio Fusco Ogni giorno ha il suo Male, La pietà dell’acqua, Il...

” IL SEGRETO DEL VOLTONE” DI DIEGO COLLAVERI- FRATELLI FRILLI EDITORI

Siamo nella Livorno dei giorni nostri quando un crocerista americano viene trovato ucciso nel canale del Voltone sotto la centralissima piazza della Repubblica. Si incarica delle indagini il commissario Botteghi, coadiuvato dai fidi Busdraghi e Mantovan.Viene ritrovato un vecchio diario appartenuto a un soldato americano che aveva combattuto a Livorno ai tempi della guerra di liberazione. Leggendo quelle pagine si vede che il soldato insieme a un gruppo di partigiani avevano occultato qualcosa di misterioso ( si ritiene un tesoro in oro) sotto la piazza in cui era stato rinvenuto il corpo dell’ameri- cano. Sarà una indagine assai difficile mescolando fatti e personaggi del passato e del presente. Importante sarà riuscire a capire che cosa avevano deciso...

” NELLE FAUCI DEL MOSTRO” -Antologia- AA.VV. – A cura Andrea Gamannossi

NOI DUE-MIRKO TONDI Un uomo,un vecchio, osserva dalla finestra una donna nuda nell’appartamento difronte, spesso riceve e si da ad altri uomini, un  giorno un gioco perverso si trasforma in un assassinio ai danni della donna. E’tornato il Mostro ? Per il vecchio, un feticista di certe imprese, si, ma mal gliene incoglierà . PHOBIA – ADRIANA NICCOLAI Una ragazza si invaghisce del suo professore e lui sta al gioco ,lei è bella e disponibile.Ma c’è un ma…lui tanti anni prima è scampato per miracolo al Mostro di Firenze. E ora che lei vuole appartarsi in macchina lui rivive quei mo- menti di terrore… FRANCOBOLLI E VECCHI CASTELLI – PAOLO PIANI Dei ragazzi stanno seguendo all’Università  un corso di criminologia a...

“GIORNI DI DUBBIO ” di LUIGI GUICCIARDI- CORDERO EDITORE

Il commissario Cataldo ha corso il rischio di morire per la ferita provocatagli da una pallottola che lo aveva colpito durante la sua ultima indagine. Ora finalmente può lasciare l’ospedale di Modena, ma è solo, Alice lo ha lasciato trasferendosi in Calabria con i bambini. Lui ora deve riposarsi e recuperare le sue forze. E così decide di andare a Serramazzoni, località dell’Appennino modenese, aria buona, atmosfera rilassante, belle passeggiate, un alberghetto, pasti in trattoria, insomma il posto ideale per rilassarsi e passare una buona convalescenza. Quattro chiacchiere con l’avvenente padrona della sua pensione, poi fa amicizia con  il maresciallo Regneni che comanda la locale stazione dei carabinieri. Ma tutta questa pace viene...

IL TURISTA – DI MASSIMO CARLOTTO – RIZZOLI

“Il Turista ” è un serial-killer che colpisce le donne, le aggredisce, non le violenta, le uccide o poi porta via loro, come un macabro trofeo, la borsetta, in base alla quale ha scelto la sua preda. Ma è un assassino molto furbo, non lascia mai indizi particolari che lo possano fare individuare, sa assumere varie fisionomie e travestirsi con molta abilità, non adotta schemi fissi nel suo percorso delittuoso, colpisce sempre in città e paesi diversi. E a questo è dovuto l’appellativo di ” Tu- rista”, cioè quelle persone che non si fermano mai a lungo nei posti che visitano a frotte, difficile che diano nell’occhio. Ha un carattere a modo suo rigoroso, non si pente mai di quello che fa, ha un forte auto-controllo di sé...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui