Il Blog di Giuseppe Previti

” SABBIA NERA” di CRISTINA CASSAR SCALIA- EINAUDI

Giovanna Guerrasi, detta Vanina, vicequestore, arrivata a compiti ardui e difficili, nella sua carriera aveva operato da commissario capo della Mobile a Milano, per poi ritornare nella natia Sicilia(lei era di Palermo), a Catania, dove guidava la sezione reati contro la persona. Catania si trova esposta a una pioggia di cenere che scende dall’Etna quando la Guerrasi viene chiamata perché in una villa signorile alle pendici del vulcano è stato ritrovato il corpo mummificato di una donna. Si scopre che la casa è abbandonata dal 1959, quando vi era stato ucciso il proprietario. Solo una piccola parte dell’edificio è occupata saltuariamente dal nipote della vittima, Alfio Burrano, e proprio lui scopre incidentalmente il cadavere nascosto in un vecchio...

” SBIRRE” -MASSIMO CARLOTTO GIANCARLO DE CATALDO MAURIZIO DE GIOVANNI

Tre storie legate a tre figure di donne, due poliziotte in carriera e una ex che però non ha certo dimenticato il suo mestiere. Il vicequestore Anna Santarossa è uscita dai binari di una vita di tutrice della legge e di moglie fedele.Stanca del marito si era trovata un uomo che vedeva ogni tre settimane, bevevano e scopavano, scopavano e bevevano. La tentazione di uscire dalla routine di tutti i giorni, il gusto della trasgressione, ma non solo amorosa, erano diventati complici nello spartirsi i soldi che passava loro la mafia bulgare per garantire il passaggio senza intoppi alla frontiera di stupefacenti, armi, prostitute, soldi. Tutto precipita quando l’uomo viene ammazzato e i mafiosi chiedono il conto anche a lei, umiliandola, stuprandola,...

” LA MECCANICA DEL DELITTO ” DI ALBERTO ODONE- IL GIALLO MONDADORI

Siamo a Monaco di Baviera nell’autunno del 1920, quando in un vicolo senza uscita l’ispettore Kurt Meingast, accompagnato dal fido collega Benkho, scopre , richiamato da degli spari, il corpo di un uomo ucciso.La luce gialla dei lampioni,i resti del manifesto del film “Dottor Caligari”  sembra quasi che si trovi su un set cinematografico.Sul posto i due poliziotti che hanno sparato alla vittima e che so- stengono di aver agito  per per legittima difesa. L’uomo ucciso era un criminale ben noto alla polizia per i suoi precedenti, tuttavia Meingest nota che quando era stato colpito era in ginocchio e gli sembra che si sia trattata di una vera e propria esecuzione.Ma non ha le prove per accusare i colleghi.Ma la scena non  lo convince...

” COME UNA FAMIGLIA ” DI GIAMPAOLO SIMI – SELLERIO

Torna di nuovo protagonista Dario Corbo, l’ex-giornalista un tempo famoso, che ora lavora quale addetto stampa della Fondazione che Nora Beckford ha dedicato all’opera del padre Thomas, un grande artista.Il fatto singolare è che lo stesso Corbo ha tentato di riscattare il passato di Nora condannata a vari anni di carcere per un assassinio, proprio lui che , giovane cronista,aveva fornito date e prove che avevano fatto condannare la donna. Dario è da tempo separato da Giulia, quando i due si ritrovano in Versilia per celebrare il brillante avvenire che si prospetta per il loro figlio Luca, un diciottenne che ha le doti per divenire un grande calciatore. E’ sul taccuino di vari procuratori che si aggirano attorno a Luca e i suoi compagni, tra i...

” HASH MD5″ DI JACOPO CHIOSTRI- ILVIANDANTE

C’è  un serial killer a Firenze ? Due omicidi con caratteristiche simili nel giro di pochi giorni, principalmente due delitti che sembrano sfuggire a ogni logica. Intanto le vittime, due poveri diavoli. Ma ancor più singolari le modalità dell’esecuzione. La prima vittima è un uomo con le mani legate e buttato giù da un tetto su un altro tetto, non ci sono altre spiegazioni. L’altra vittima è un giovane vestito da sub e fatto precipitare da una parete di una palestra di roccia. Accanto ai cadaveri si rinvengono due sigle identiche, il che testimonia che gli assassini sono gli stessi e che loro intenzione è sfidare gli inquirenti. Si parla di assassini perché le modalità delle due esecuzioni fanno presumere la partecipazione di più...

” MORTI DA SALOTTO ” di OSCAR MONTANI- CAOSFERA EDIZIONI

Nel marzo del 1799 il giovane professore di fisica di Pisa, Raimondo Severi, viene convocato in gran segreto dal Granduca Ferdinando III che gli dice di partire per Montevarchi e qui presentare gli essperimenti di fisica che effettua nell’Ateneo pisano. Severi è allievo del grande scienziato Carlo Alfonso Guadagni, illustre fondatore del Gabinetto di fisica di Pisa.Il Guadagni era stato l’iniziatore degli esperimenti in pubblico portandoli nei salotti del granducato. Ferdinando III finanzierà tutte le spese necessarie al viaggio del Severi, ma in cambio questi dovrà praticamente fare la spia. Il Granducato attraversa un momento delicato, i francesi stanno invadendo la Toscana e nella regione aumentano anche i giacobini. Severi raggiunge con il suo...

” IL METODO CATALANOTTI ” DI ANDREA CAMILLERI – SELLERIO

Montalbano impegnato su più fronti, su più inchieste, addirittura un nuovo amore. Molti i motivi di questa nuova storia, ci sono morti veri e morti “presunti” che toccano ovviamente a Mimì Augello, il “capo” sceglie sempre il morto vero. Morto vero e ammazzato, tale Carmelo Catalanotti, animatore di una compagnia teatrale, un uomo dalle molteplici attività, artista, regista, confessore di pene altrui, ma anche usuraio. Una figura complessa, che ha un singolare approccio nell’occuparsi di teatro, infatti cerca sempre nuovi aspiranti  attori in  cui inculcare un suo metodo, cioè fare “rivivere”agli attori le loro passioni oscure per assimilarle con quelle dei personaggi che gli attori devono rappresentare sul...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui