Il Blog di Giuseppe Previti

LO SCENEGGIATO DEL GIORNO : IL MARESCIALLO ROCCA

Il 16 gennaio 1996 prende avvio prima su Rai 2 e poi, visto il successo, su Rai 1  Il maresciallo Rocca una serie televisiva con protagonista Gigi Proietti nella
parte del maresciallo dei carabinieri Giovanni Rocca. La serie comprenderà 28 episodi e durerà sino al 2008. Cinque stagioni tra il 1996  e il 2005 più una mi-
niserie televisiva dal titolo Il marescilaoo Rocca e l’amico d’Infanzia con Proietti e Giancarlo Giannini, Ma tantissimi grandi attori si sono succeduti al  fianco
di Gigi Proietti da Stefania Sandrelli a Veronica Pivetti le due donne di Rocca,  da Sergio Fiorentini a Mattia Sbragia, a tanti altri che negli anni hanno animato
le storie del popolare maresciallo.
IL Maresciallo Rocca  segna sicuramente una svolta nello sviluppo delle fiction poliziesche  in televisione, perché accoppia vari generi dal poliziesco alla
commedia, con una forte  presenza della componente ” privato” dando molto spazio alla vita privata del protagonista che non è visto come un super-uomo
ma come un uomo normale che fa il suo lavoro e in cui tutti possono identificarsi. La serie era stata ambientata nella città di Viterbo, una città di provincia a
misura d’uomo. Le musiche della sigla e quelle ricorrenti nei vari episodi erano composte da Guido e Maurizio De Angelis.

 

MAGDALENE NABB: Magdalen Nabb è una scrittrice inglese, essendo nata a Church il 16 gennaio 1947 per poi trasferirsi in Italia, dove è morta prematuramen-
te a soli 60 anni a Firenze il 18 agosto 2007  colpita da un infarto.
In Inghilterra si era specializzata nello studio dell’Arte e della ceramica. Nel 1975 si era trasferita in Italia, a Firenze, e continuò a lavorare la ceramica nella
cittadina di Montelupo. Qui fece amicizia con un maresciallo dei carabinieri e quando cominciò a scrivere lo prese a modello per il personaggio che aveva creato
il Maresciallo Guarnaccia. Il suo primo libro, Morte di un inglese, fu pubblicato nel 1981, poi Guarnaccia divenne un  personaggio seriale, dieci romanzi uscirono
tra il 1982 e il 2005, la Nabb era molto ” entrata” nello spirito italiano, si sentiva “fiorentina” a tutti gli effetti, e quindi nella sua produzione letteraria non poteva
mancare Il mostro di Firenze, pubblicato nel 1996. Ma tutti i suoi testi erano ambientati in Firenze che considerava la città ideale per storie criminose e misteriose,
e lei si teneva , grazie alle sue amicizie e alle informazioni che riceveva, sempre molto aggiornata sui crimini commessi in città, per poi servirsene nel costruire
i suoi romanzi. Il suo ultimo romanzo, Vita Nuova, è uscito postumo nel 2008.
Magdalene Nabb ha scritto anche una serie di libri per bambini con protagonista il personaggio di Josie Smith.
La Nabb era una persona molto amabile, noi abbiamo avuto il piacere di ospitarla a TVL Pistoia per  la trasmissione  “Giallo-Pistoia TVL” nell’anno 2005.

 

BERNARD LEE: E’ bstato un attore inglese, scomparso 16 gennaio 1981, noto per essere stato il primo intrerprete di M, il capo dell’M 16, nella serie di film dedicati
a James Bond. Era nato come attore teatrale, prima degli anni quaranta, poi intraprese la carriera cinematografica, tra l’altro ebbe ruoli ne Il terzo uomo, ne
Il tesoro dell’Africa, La spia che venne dal freddo. Ma la grande notorietà gli venne dal ruolo di M, che ricoprì in undici film, iniziando nel 1962 con  007-Licenza
di uccidere. Ha lavorato con tre James Bond, Sean Connery, George Lazenby e Roger Moore.
Come M e solo dopo la sua morte abbiamo avuto Robert Brown, Judi Dench e ora Ralph Fiennes.

 

GIUSEPPE PREVITI

 

 


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui