Il Blog di Giuseppe Previti

SPORCHI DELITTI DI LUIGI GUICCIARDI FRATELLI FRILLI EDITORI

In un noto centro di villeggiatura dell’Appennino modenese, Sestola, una donna, ancora piacente e ricca, viene trovata sgozzata in un bosco. Qualche giorno dopo un’altra
donna è uccisa con le stesse modalità in un appartamento nel centro di Modena. Si occupa delle indagini il commissario Cataldo coadiuvato come  sempre dal sovrinten-
dente De Pasquale e da un giovane poliziotto presentatogli dal maresciallo dei carabinieri di Sestola. L’inchiesta si presenta subito difficile, apparentemente niente lega le
due donne, salvo che sono entrambe separate. Poi si presenta un labile legame, entrambe hanno frequentato una clinica di chirurgia estetica, diretta dal dott.Roversi.Pro->
seguendo le indagini si scopre che la moglie di quest’ultimo è scomparsa da circa un anno senza lasciare traccia.Ma Cataldo e i suoi uomini si dovranno anche interessare
dei frequentatori delle due vittime, un noto politico, un giornalista sportivo, un fotografo. Intanto un’altra donna, una cartomante, viene assassinata.
Cataldo non si arrende, scava nel passato di tutti i protagonisti, è proprio il passato che viene sempre più a galla, dovrà recarsi a Roma e nel Trentino,ma solo la sua sagacia e§
la sua esperienza gli permetteranno di trovare il bandolo  della matassa, che comunque è legato al passato di alcuni dei protagonisti.

Sono ormai venti anni che la premiata ditta Guicciardi/Cataldo con regolare cadenza non manca all’appuntamento con i suoi affezionati lettori. Nuovo titolo della serie scritta
da LUIGI GUICCIARDI SPORCHI DELITTI. La nuova storia parte dall’assassinio di due donne, una scoperta nei boschi di Sestola,, ‘altra uccisa nella sua abitazione di Modena.
Mancano gli input in questo difficile caso e per il commissario e i suoi collaboratori)l’inchiesta si presenta subito difficile. Cataldo non ha più con sè i fidi Muliere e Ghedini, ora
oltre a De Pasquale coinvolge nell’indagine un giovane poliziotto di Modena, nipote del maresciallo dei carabinieri  di Sestola, che gliel’ha raccomandato.
Delle due donne uccise,una aveva abbandonato marito e figlio, l’altra era anche lei sposata ma con una vita sentimentale abbastanza libera, inoltre avevano fatto ricorso alla stessa clinica estetica. Seguiamo passo passo l’inchiesta che durerà 1o giorni, il commissario parlerà con il chirurgo, ma apparentemente tutto sembra scollegato. Proseguendo
nel loro lavoro gli investigatori scavano sempre più a fondo, intanto si è aggiunta una terza vittima anch’essa accoltellata e colpita ferocemente. Emergono un marito geloso, che
non voleva accettare la separazione, due figli che non amavano le loro madri, i vari amanti delle vittime, tutti uomini abbastanza squallidi principalmente preoccupati dello scandalo ,il chirurgo estetico, a cui tra l’altro era scomparsa , senza più ricomparire, la moglie un anno primo. Insomma molta….spazzatura, una specie di girone infernale pieno
di violenze, soprusi, tradimenti,. amori finiti male,gelosie,rancori. Inevitabilmente bisognerà risalire al passato, un passato che nessuno dei protagonisti ha dimenticato nonostante siano passati tanti anni.
Un giallo ben costruito, che ci fa rivivere le emozioni e i dolori dei tanti personaggi, al centro un Cataldo che ha le sue idee, i suoi pensieri e i suoi convincimenti, anche se a volte
sembra più interessato a fare da balia al giovane che gli è stato affidato che non spingere a fondo nella ricerca della verità.
IL libro è ambientato a Modena, la Modena -bene dei bei palazzi, dove l’opulenza degli esterni non sempre alla pulizia degli interni. Una Modena con le sue nebbie, le sue
pioggie., le sue certezze e i suoi dubbi, le sue sofferenze, ormai Guicciardi, uomo che veniva dal sole…,la conosce conosce e sa interpretarne gli umori.
Modena è la copratogonista di questa storia, una Modena in questa storia di gente bene, ricca, alta borghesia, ma il commissario sente che non è tutto come sembra,  stavolta§
si spinge anche verso zone più periferiche, la città si è ormai allargata e cambiano anche i protagonisti, un dottore, un marito pieni di rimorsi, un politico spocchioso e preoccu-
pato di salvare la faccia, un giornalista vanesio, una donna che fa i tarocchi- Anche qui si parte da una località ben definita e dai casi che vi possono capitare, per poi passare
a dei casi e delle verità di portata universale.

 

GIUSEPPE PREVITI


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui