Il Blog di Giuseppe Previti

” IL PASSAGGIO” DI LEONARDO GORI – TEA

Agosto 1944 con Firenze al centro di un momento particolarmente difficile. L’Arno infatti divide nel senso più materiale del termine la città in due, ma in senso metaforico potremmo dire che divide l’Italia in due. Da una parte gli alleati che risalgono la penisola verso il Nord,, e che quindi si apprestano a attraversare l’Arno al di la del quale atte- stati nella parte nord della città  ci sono i paracadutisti del colonnello Fuchs pronti ad abbandonare la città e dirigersi a Settentrione. Sui tetti della città i cecchini fascsti.,per dipiù giovanissimi, che sparano a vista. Una Firenze allo stremo, la cittadinanza è terrorizzata, affamata, sotto tiro continuo, con le malattie e le epidemie che si diffondono. Intanto una serie di...

” IL DIAVOLO NON ABITA QUI” DI GIORGIO SIMONE – DAMSTER EDIZIONI 23 1.2020

Siamo nel 1899 a Larderello dopo operano varie società boraficere tra i vapori roventi della “Valle del Diavolo”. Viene ucciso con due colpi di fucile il direttore di uno di questi stabilimenti, il francese Armand Thibault. Toccherà al principe Anzecchi, responsabile della società, interessarsi di questa brutta storia e improvvisarsi investigatore per capire come e perché è successo,. I sospetti§ ricadono subito su un operaio della società, Edoardo Liberati, detto Falcino, che il Thibault aveva fatto licenziare. Era successo che il Liberati aveva aggredito il barbiere del paese, che su incarico del direttore, aveva proposto alla madre di una ragazzina di farla assumere dal direttore che viveva, pur sposato, da solo in una villa dove non…...

” BREVE STORIA DELLA LETTERATURA GIALLA” DI ELEONORA CARTA

Chi fu il primo giallista della storia?  O chi viene prima tra Sherlock Holmes e Hercule Poirot ? Cosa dobbiamo leggere per entrare in questo ramo della letteratura ? E’ la risposta anche all’annoso quesito se quando si parla di Giallo si parla di un genere letterario a pieno titolo o di un sottogenere letterario ? E perché il Giallo è un genere che miete sempre tanto successo ?Breve storia della letteratura gialla è un libro scritto con grande passione, competenza,  e anche riuscendo a non tediare il lettore.E poi§ riesce anche a togliere tanti dubbi al lettore e all’appassionato in genere. Un saggio agile, scritto on buon ritmo, ricco di nozioni, di risposte e di approfondimenti Eleonora Carta  afffida a Breve storia della letteratura...

” IL SIGNORE DELLE MASCHERE” DI PATRICK FOGLI – MONDADORI 15,1,2020

Un uomo o mille uomini, un volto o tanti volti, uno spietato assassino che celandosi dietro tante facce, si può introdurre in Vaticano e uccidere il Papa , I Servizi segreti lo conoscono come Caronte ma non sanno chi sia,unico segno di riconoscimento un’antica moneta che lascia come firma sui cadaveri. Secondo la leggenda Caronte era colui che traghettava le anime verso il mondo dei morti e l’anima traghettata doveva pagare un obolo per il servizio. Ma a parte questa moneta nessuna immagine o altro che possa far risalire al killer. Un’altra faccia di questa storia è una organizzazione segreta che offre a chi è infelice o ha dei problemi la possibilità di cancellare la via precedente e trasferirsi con una nuova identità e un nuovo passato ,...

” L’ENIGMA DELL’ ABATE NERO ” DI MARCELLO SIMONI – 11.1.2020

Solca i mari una nave guidata da Angelo Bruni, mercante, contrabbandiere, pirata all’occorrenza,ed infatti questa storia inizia Bruni e i suoi uomini abbordano e saccheggiano una nave proveniente da Avignone. Su questa nave si nascondeva Troilo, un religioso ma anche una spia che è venuto a conoscenza di un complotto per assassinare il cardinale Bessarione e che quindi vuole raggiungere al più presto Ravenna per avvisare l’alto prelato. Angelo decide di accompagnarlo, pensando poi di depredare il tesoro della città e a tal uopo fa partecipare all’azione anche il ladro fiorentino Tigrinus. >>Ma alla fine partiranno solamente Tigrinus con il fido nano Caco e e Troilo la spia. Raggiungono Ravenna dove le cosi però ben presto si complicano,...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui