Il Blog di Giuseppe Previti

” LA NUOVA INQUISIZIONE” Redde Rationem- di CARLO LEGALUPPI- ALTER EGO

Questa vicenda inizia a Los Angeles nel 2017 quando due ragazzini attraversano correndo una grande strada nazionale finendo orrendamente straziati da un grosso camion in transito. Sono due orfani fuggiti da un vicino istituto ma al detective incaricato delle indagini qualcosa in questa orribile morte non torna e esita a definirlo un incidente. La scena si sposta poi a Milano dove ritroviamo il nostro Alex (Sir Alessandro Martini Miller) che viene chiamato al telefono da Melissa, che era stata il suo grande amore. Lei lo prega di raggiungerla a Palermo dove si trova con il fidanzato perchè non si sente al sicuro. In una spasmodica corsa contro il tempo, nel mentre cerca di raggiungerla e salvarla, una volta appurato che è stata rapita ,finisce per trovarsi...

” SCHEGGE DI MEMORIA ” di ISABELLA PILLERI PAVESIO – DE FERRARI

Alla famosa agenzia investigativa Perrotta perviene una busta al cui interno ci sono un referto medico legale, ossa umane e il conferimento di un incarico di indagine da parte di un misterioso cliente.Si mettono così’ in moto il detective Giò Bastioni con la collega Bea Lenci. E li attende una indagine complessa che li porterà tra Milano e Lon- dra, addirittura si tornerà indietro nel tempo,approdando alla Londra Vittoriana , con ricordi e flash-back dedicati al grande Charles Dickens. E seguendo le loro peregrina- zioni incontreranno un anziano psichiatra, John Irving e la sua giovane paziente Vera Keller.Due strane figure che nelle sedute psichiatriche  ripercorreranno un cammino terrificante passando attraverso riti alchemici e sacrifici umani di...

“LE NOTTI DELLA LUNA ROSSA” di ENRICO LUCERI- IL GIALLO MONDADORI

Una donna viene ritrovata abbandonata sulla poltrona, i suoi occhi fissan0 il vuoto,ma non dorme, è morta così nel suo appartamento che guarda sul Golfo di Napoli dopo aver ingerito una dose massiccia di un forte ansiolitico. Tre le ipotesi per la polizia e per il medico legale: disgrazia,suicidio,omicidio. Scartate ben presto le prime due ecco che le indagini paiono accentrarsi sul marito della vittima, un cantante ormai a fine carriera, e l’unico che avrebbe dei benefici dalla scomparsa della vittima. Ma il commissario Buonocore diffida delle cose tropo facili, e così comincia a indagare sugli abitanti di questo bel palazzo residenziale, ma tutti appaiono reticenti e in possesso di alibi apparentemente inattaccabili. Ma l’atmosfera della grande...

” L’ATROCE DELITTO DI VIA LURCINI” DI FRANCESCO RECAMI – SELLERIO

Ci troviamo a Firenze più o meno  ai nostri giorni, la scena si svolge in un edificio fetiscente intorno a S.Maria Novella, vi sono riparati individui di ogni estrazione etnica e sociale, anche dei criminali potrebbbero nascondersi tra questi senzatetto. Una sorta di corte dei miracoli dominata e taglieggiata da uno strano individuo, un certo Franzes,, con alle spalle un passato di imprenditore. L’uomo si desta al mattino dopo una grande imbriacatura e si ritrova con le mani lorde di sangue, ma non si ricorda assolutamente cosa ha fatto nella notte precedente. E così studia tutti i modi per non essere scoperto. ammesso che ci fosse qualcosa da scoprire, finendo così per insospettire chi vive intorno a lui. E per di più lui si autoconvince di aver...

” DODICI ROSE A SETTEMBRE DI MAURIZIO DE GIOVANNI — SELLERIO

Gelsomina Settembre detta Mina fa l’assistente sociale in un consultorio dei Quartieri Spagnoli a Napoli, e non ha proprio il tempo di respirare visti i  i tanti casi di gente in cerca di giustizia. Un bel giorno viene chiamata nel suo ambulatorio dal medico di servizio perché una ragazzina di undici anni,Flor. gli rivela di essere li non per farsi curare ma…semplicemente perché pensa che tra poco suo padre ucciderà sua madre che però non farà niente per difendersi, soggiogata com’è da lui. Mina che ha avuto una giornata abbastanza complicata lì per lì sottovaluta la cosa, ma poi capisce che è una cosa seria e si attiva radunando un singolare “gruppo di intervento”, certamente un po’border line, m non per questo meno...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui