Il Blog di Giuseppe Previti

” LA PAURA NELL’ANIMA” di VALERIO VARESI- FRASSINELLIS

Soneri si trova in villeggiatura con Angela nella sua amata Montepiano.Ma un sog- giorno che pregustavano bellissimo e defatigante si rivelerà ben più tempestoso e gravido di cattive conseguenze.Intanto una notte la pace nella valle è rotta da un grido proveniente dal bosco. Altre grida, poi si scoprirà che a gridare è stato un uomo del posto che è stato ferito da un colpo di pistola a una gamba e che ha anche perso la memoria. Soneri cerca di non essere coinvolto in tutto questo, ma l’assassinio di un giovane ritrovato nel bosco ma chiaramente trasportatovi e il rifugiarsi nel bosco stesso di un famoso latitante, il serbo Vladimir, imputato di vari omicidi e rapine sconvolgono la vita del tranquillo paesino tanto più che stanno arrivando plotoni di...

” DA MOLTO LONTANO” DI ROBERTO COSTANTINI-MARSILIO

1990:Sono le notte magiche del mondiale in Italia, quello che alla fine si tradurrà in una disputa tra chi tifa azzurro e chi tifa Maradona. In una di queste notti scompare il figlio di un potente e ricchissimo imprenditore romano e si viene sapere il fatto grazie a una lettera anonima a un giornale.Del caso se ne occupa il commissario Michele Ballistreri che almeno inizialmente vede il fatto come una rogna data la fama di noto intrallazzatotre del padre e non credendo affatto al rapimento.Mentre cerca di capire qualcosa via via compaiono nella vicenda avvocati di grido,affaristi senza scrupoli, donne disposte a tutto, un boss della camorra, e un magistrato del Nord sceso a Roma con l’intenzione di bonificarla…. Va anche citato il poliziotto che...

” 1944 LA MALEDETTA LINEA GOTICA-Romanzo partigiano” di Elisabetta Camici-Edizioni Atelierb

Bianca, nonostante la famiglia avesse da tempo abbandonato Firenze per rifugiarsi nella natia Valdibure, era voluta rimanere a Firenze.Principalmente per motivi la- vorativi, era una giornalista, e poi c’era il fatto che si era innamorata di Flavio suo compagno di lavoro. Quando il giornale era stato chiuso lei era rimasta a casa per scrivere un libro di memorie e di cronache del tempo di guerra. Ma ora i bombardamenti sempre più intensi su Firenze, la paura per lo scontro finale con gli Alleati sempre più vicini e per quello che poteva accadere in città la convinsero a partire. E così la vediamo correre verso la stazione di Campo di Marte per prendere un treno che la porti verso Pistoia. Correndo come una pazza, superando alcuni controlli, eccola...

“SEGERETI” DI ANNA MARIA DALL’OLIO – ROBIN EDIZIONI

Siamo a Poggio a Caiano nell’estate del 1945. IL giovane proprietario del Cerretello si reca ogni domenica a messa nella chiesa del Bonistallo, così come gli abitanti del vicino Castellaccio.E così Fionn Connolly ha occasione di vedere la bellissima donna Settimia che è sempre accompagnata dal marito, Don Pietro, signore di Montalbano e dalla zia. Settimia è guardata a vista per la gran gelosia del marito. Ma Fionn come la vede se ne innamora perdutamente ma la donna non lo degna di uno sguardo. In verità la zia aveva notato questo giovane corteggiatore e dice tutto a Don Pietro, che però era già a conoscenza di questo, e quindi, roso dalla gelosia,aveva cominciato a odiare quel giovane sfrontato. E così decide di trasferire la famiglia in...

“NINA-NON PERDIAMOCI DI VISTA”DI ANNA PALMERI

Nina alla sua seconda avventura. Ormai ha lasciato , pur sempre legatissimi, la famiglia a Ponte a Greve, per andare a lavorare, con grande soddisfazione nel reparto creativo di una grande azienda a Monza, di proprietà di Frank Lion, azienda che organizza eventi, mostre, allestimenti e tutto quanto fa spettacolo. Nina dopo una vacanza con la famiglia alle Maldive ritorna a lavorare e deve subito occuparsi dell’allestimento di una mostra di un artista affermatissimo. Il suo gruppo di lavoro è già all’opera, ma c’è subito un grosso inconveniente, a capo del progetto c’è Victoria, la ex-moglie di Lion, un essere insopportabile, che già dai primi incontri con Nina comincerà a creare problemi. Ma intanto si intrecciano situazioni...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui