Il Blog di Giuseppe Previti

” ALBA NERA” di GIANCARLO DE CATALDO- RIZZOLI

In Italia le cose si ripetono, si parla di cambiamenti, ma poi il potere, quello vero, resta sempre in mano agli stessi. Alba Doria è commissario di polizia, molto efficiente, molto determinata ma è anche vittima delle sue turbe. Infatti è afflitta da un male oscuro, la c.d.triade oscura.un misto di narcisismo,sociopatia e di  grande abilità- nel manipolare fatti e persone. Ma non tutto è possibile o manipolabile, quando si ripresenta a Roma il fantasma di un assassino che tutti davano per morto, la Doria e due suoi colleghi,allora tutti ai primi passi in polizia, il Biondo e il dottor Sax, si ritrovano di nuovo alle prese con unsadico c0n cui si erano già battuti dieci anni prima. Sempre molto irruento e mai disteso il primo, perdutamente innamorato di...

” QUANDO CAMILLERI PARLAVA DI COLORE GIALLO….”

Insieme a Km.123 nella stessa pubblicazione viene riproposto un intervento  di ANDREA CAMILLERI a un convegno del 2003. Qui parlò di un colore ” IL GIALLO”, ovvia- mente non inteso come colore in sè, ma come  giallo derivato dal colore di copertina. Fu scelto nel 1929  dall’editore Mondadori quando diede vita a una nuova collana di ro- manzi polizieschi. E così il poliziesco, il mistery vennero chiamati “Gialli”. Il primo gruppo pubblicato fu composto tutto da autori stranieri, VAN DINE, EDGAR WALLACE, ANNE KATHARINE GREEN, R.L.STEVENSON., tutti grandi romanzieri, veri maestri nei loro stili narrativi e di scrittura. Mondadori scelse il giallo perché usava già l’azzurro per la narrativa e il nero per storie più cupe e...

KM.123 DI ANDREA CAMILLERI MONDADORI

La storia ha inizio con una donna, Ester, che telefona in continuazione a Giulio, che non risponde,il cellulare sembra spento,Ma lei non può sapere che lui è finito all’ospedale dopo un brutto incidente d’auto sulla via Aurelia. Sarà la moglie di Giulio,Giuditta, a riaccendere il telefono e a rispondere. Potrebbe essere l’inizio di una commedia brillante ma qui i toni si fanno subito ben più drammatici, infatti c’è un testimone che dichiara che quello di  Giulio non è stato un tamponamento ma un vero e proprio speronamento, e così ora sarà la polizia a occuparsene…. Con questo romanzo   breve, KM 123, ANDREA CAMILLERI ha voluto celebrare i 90 anni del Giallo Mondadori ed è anche servito chi identifica il Maestro con...

” IL NOME PERDUTO” di GUENDALINA GINETTI – NUOVE ESPERIENZE

Protagonista un giovane studente universitario pistoiese, Jacopo Melani, che sta compiendo un periodo di tirocinio presso la soprintendenza archeologica di Firenze., quando il ritrovamento a Pistoia di antichi reperti, nel corso di lavori di scavo in una piazza del centro storico, lo porta a doversene occupare di persona in quanto viene incaricato di  re- pertarli l’ufficio di cui fa parte. Ma prima ancora che questo lavoro inizi tutto viene bruscamente interrotto per l’assassinio del custode della sede dei beni culturali di Pistoia, che probabilmente aveva scoperto qualcuno che stava rubando uno dei pezzi. Per la cronaca era stato il giovane Melani a trovare il cadavere. Il ragazzo si farà coinvolgere molto emotivamente in questa brutta storia, per...

“EREDITA’CARAVAGGIO ” DI ALEX CONNOR – NEWTON COMPTON EDITORI

Artemisia Gentileschi è apparsa sin da giovanissima, una grande artista. Ma proprio il suo primo maestro, Agostino Tassi, la stupra quando ha 17 anni. La giovane non è una che si arrende facilmente e porta il suo violentatore in tribunale, e anche suo padre acconsente a esami medici sulla ragazza perché si accerti la verità. Tassi viene giu- dicato colpevole ma il papa lo perdona e così la reputazione di Artemisia ne esce compromessa per sempre. Molti la considereranno una prostituta, e lei dovrà accettare nozze riparatrici con un mediocre pitture per sfuggire alle maldicenze. Come pittrice lei deve molto a Caravaggio, infatti il grandissimo artista aveva puntato molto su questo giovane talento, e lei , nonostante una vita non facile, si dimostrerà...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui