Il Blog di Giuseppe Previti

” LA FINALE” DI LEONARDO GORI- TEA -23.03.2021

Parigi, anno 1938, Giugno. La Nazionale di calcio italiana, allenata da Vittorio Pozzo, è giunta alla fase finale del  Campionato del Mondo di calcio che si sta svolgendo in Francia. I francesi non amano gli italiani che però stanno arrivando in gran numero alla Gare de Lyon, Tra i tanti tifosi che arrivano in treno si è mescolato il capitano dei carabinieri Bruno Arcieri, ora al Sim, mandato in missione speciale  per contattare e riportare in Italia un fuoriuscito torinese. Arcieri pensa, pur se ha ricevuto l’incarico dal “Grande Capo” in persona, che sia una missione di poco conto, e l’ha presa quasi per una breve vacanza. Ma ben presto si dovrà ricredere, perché si troverà coinvolto in situazioni anche molto rischiose, tanto più...

UN COLD CASE NELLA REALTA'(2) 6.1.2021

Sul Corriere della Sera un interessante articolo del giornalista Andrea Galli va a “pescare” non un caso isolato ma bensì 7 casi irrisolti, che non tanto la fantasia di uno scrittore di gialli quanto l’opera di un team di criminologi milanesi ha riportato in prima pagina partendo dal principio che a Milano per anni e anni ha operato un possibile serial Killer.La serie dei delitti inizia cinquant’anni fa, vengon0 uccise cinque donne, l ‘assassino o gli assassini mai stato trovati, anzi addirittura potrebbe essere anche più vasta la catena degli omicidi. Si potrebbe partire da due donne uccise negli anni sessanta, sicuramente ci sono ben cinque delitti  negli anni settanta, in una stagione già difficile di suo, terrorismo, violenze,...

I cold case non esistono solo al cinema o in televisione

Quante volte  alla televisione sono apparse delle fiction in  cui l’elemento principale è la soluzione di un “cold case”, ovvero vi sono sezioni specializzate nella polizia che indagano su vecchi casi irrisolti e cercano di appunto di risolverli magari ricorrendo anche a mezzi tecnici e scientifici che la modernità offre. Ovviamente questo non avviene soltanto nel- le fiction, anche nella realtà  si è verificato il caso di indagini riaperte, qualche anno fa lavorando sul Dna venne ripreso in esame un delitto a Roma di qualche decina di anni prima (30)ma alla resa dei conti purtroppo non si sono registrate novità fondamentali. Oltretutto tornare su queste tragiche storie può riportare alla ribalta persone che se non colpevoli si vedono di...

” IL QUADERNO DELL’AMORE PERDUTO” di VALERIE PERRIN- NORD EDITRICE- 17.12,2020

La vita di Justine Neige è come leggere le pagine di un romanzo,pagine che sono una uguale all’altra. Persi da giovanissima i genitori vive in un paesino della Francia, Milly, dove lavora presso una casa di riposo, assistendo gli anziani. Qui conosce Helene che ha vissuto la sua vita con molta “passione e coraggio”. Hélène racconterà a Justine la storia del grande amore della sua vita, un amore travolto dall’abisso della guerra, un amore però a cui lei non ha mai rinunciato. Justine vuole salvare quei ricordi e quel grande amore e ne fa lo scopo della sua vita. Su un quaderno azzurro rapporta le parole di Hélène  e così via via ne ricostruisce tutta la vita, ma parlando del passato la ragazza finisce per guardare al presente con...

Dal Giallo di Sollicciano a vecchi casi irrisolti o anche risolti, in molti casi elemento comune la valigia !

Sta passando alla storia come il “Giallo di Sollicciano”, probabilmente non verrà ascritto al novero dei casi irrisolti. Come è noto nei terreni prospicenti il carcere di Sollic- ciano a Firenze sono stati trovati nel giro di pochi giorni dei cadaveri fatti a pezzi e chiusi in alcune valigie. I corpi appartenevano a un uomo e una donna, uccisi e poi  squar- tati con una sega circolare e infilati appunto in più valigie termiche che hanno permesso un certo mantenimento  dei corpi stessi. Immediatamente avviate le indagini dai carabinieri sembra, al momento in cui sto scrivendo mancano le conferme ufficiali ma sembra che si sia sulla pista giusta per arrivare a una identificazione delle vittime. Questo nuovo caso ha ovviamente suscitato molto...

” I DELITTI DELLA SALINA”- di FRANCESCO ABATE- EINAUDI 06-11-2020

Le sigarai sanno a chi chiedere aiuto per le loro cause e cioè a Clara Maylin Simon, giornalistao e di famiglia  bene. E’ anche una bella ragazza, con gli occhi a mandorla, li ha presi dalla madre cinese che era andata sposa al capitano, morendo nel partorirla. Il capitano era stato per disperso in guerra e lei era cresciuta dal potentissimo nonno che era al…completo servizio della nipote. Clara lavora a l’Unione dove però le fanno fare la correttrice di bozze ,intanto perché è donna ma anche perché certe verità “scomode” per i potenti della città da lei rivelate sul giornale le sono costate la firma. Succede che dei bambini, che per vivere  si dedicano a misteriosi traffici nella zona delle saline, scompaiono misteriosamente...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui