Il Blog di Giuseppe Previti

” SE LA NOTTE TI CERCA ” DI ROMANO DE MARCO – PIEMME

Il brutale omicidio di una donna nella propria abitazione ai Parioli sembra opera di un amante occasionale, uno dei tanti che la donna era solita frequentare. Ma il commissario Laura Damiani, tornata da Milano dopo l’ultima operazione di successo condotta nella città lombarda, a cui è stato affidato questo caso, la pensa in maniera diversa. Scopre dei  legami interessanti tra questo e altri delitti avvenuti nella capitale a danno di donne sole. Tra i punti di contatto tra i vari omicidi il fatto che tutte le vittime frequentavano un locale di incontri particolari nella zona dell’Eur. Se per i suoi superiori questo è un caso da chiudersi alla svelta e senza tanti clamori, la Damiani è di tutt’altro avviso e si infiltra come cliente nel...

” LA CHIAVE DI TUTTO” DI GINO VIGNALI- SOLFERINO

Ben tre delitti in poche ore sconvolgono Rimini.Le vittime un clochard, un giovane di colore, una spogliallerista, gli ultimi due con precedenti nel mondo della droga. Sembra che qualcuno voglia fare ” pulizia”nella città romagnola.Il caso è affidato alla bellissima Costanza Confalonieri Bonnet, vice-questore, ma lei sin da subito non crede alla pista razzista. E poi perché uccidere Viganò, un misterioso barbone, che ha preferito farsi torturare e uccidere, arrivando a ingoiare una chiave piuttosto che consegnarla ai suoi carnefici. Insieme alla Bonnet una squadra di vari elementi, dall’ispettore Appicciafuoco, dalle celebri citazioni, al ben poco intel- ligente sovrintendente Balducci e all’agente Cecilia Cortellesi, grande esperta di...

“QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DE VIA MERULANA” di CARLO EMILIO GADDA-

Carlo Emilio Gadda scrisse pubblicandola  su “La Letteratura” a Firenze, subito dopo la guerra, una storia che aveva ambientato nella Roma anni ‘3o dove del resto aveva abitato. Aveva scritto una vera e propria storia poliziesca studiando e descrivendo la Roma del fascismo, prendendo spunto da un fatto di cronaca che gli servì per parlare di morte, di bassezze umane, di creduloneria, di isterismi intrisi di mistici, di furti e di delitti,do opportunismi, di un’aria generale tutto sommato malsana. Siamo appunto nella Roma degli anni ’30, quando viene affidato al commissario Ciccio Ingravallo l’incarico di svolgere un’indagine sul furto di gioielli avvenuto in un palazzo signorile di via Merulana, una via popolare e...

” NATI PER MORIRE ” DI GIORGIO SIMONI – DAMSTER EDIZIONI

Ecco di nuovo in azione il maresciallo Spada  comandante della stazione di Fittoneta, dove sta imparando a convivere con il nuovo capitano, Dora Panerai, fresca di Accademia,  oltretutto anche una bella donna,  e così c’è anche da soppor- tare le gelosie della fidanzta. La storia inizia quando in un  pattugliamento notturno vengono arrestati due coniugi rom  e il maresciallo si dovrà occupare del loro figlioletto Yari con cui entra subito in grande sintonia. Il ragazzo viene portato in una casa d’accoglienza dove diventa amico di un singolare personaggio, un clochard conosciuto come Mangiavento,che parla sempre in rima. L’uomo si affeziona a Yari e gli rivela un suo segreto a patto che il ragazzino fugga dall’istituto. Yari scappa...

” UN PASSATO DA SPIA” DI JOHN LE CARRE’-MONDADORI

Uno dei più fedeli colleghi e discepoli di George Smiley, capo del Circus, una branchia dei Servizi Segreti, Peter Guillam si è ormai da tempo ritirato in Francia per vivere in Bretagna con la famiglia. Viene richiamato a Londra al quartiere generale dei Servizi, e dovrà compiere un viaggio a ritroso nel tempo, durante la Guerra Fredda. E si ritorna su quelle che allora furono considerate le più celebri operazioni dello spionaggio inglese e nelle quali furono coinvolti tanti celebri personaggi in primis il mitico George Smiley. Ma chi indaga oggi non sa niente di quei tempi, non ne ha vissuto clima e costumi e adesso ci si limita a rivedere tutta la corrispondenza di quei tempi con spirito critico, inquisitorio, mai comprensivo.§ Ma si può cercare un...

” OLTRE IL “SACRO CANONE”-Variazioni apocrife sul tema di Sherlock Holmes- di LUCA SARTORI- ARAS EDIZIONI

Uno dei principi del celebre Sherlock Holmes era: “ una volta eliminato l’impossibile, quel che rimane per quanto improbabile, dev’essere la verità”.Da questo assunto sono poi derivate, non solo le storie narrate da Conan Doyle, ma anche un susseguirsi di storie apocrife. In questo saggio si considerano le infinite va- rianti legate al nome di Holmes e Watson, compreso il confronto  con tanti autori, anche di gran nome.che si sono inseriti nel Grande Gioco, aggiungendo le loro opere agli originali. Luca Sartori, oltre che studioso, scrittore, traduttore è tra i più affermati scrittori di apocrifi dell’ultima generazione. Ora con Oltre il ” Sacro Canone”   ha assunto il ruolo di saggista.In questo saggio affronta...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui