Il Blog di Giuseppe Previti

” FIORINI E FARFALLE ” DI LAURA VIGNALI– SETTEGIORNI EDITORE

Un noto critico letterario è invitato a Pistoia per partecipare a un  convegno sul grande filantropo pistoiese Niccolò Puccini ma appena giunto a Roma da Pistoia una strana sensazione di malessere e di pericolo sembra pesare sulle sue prime mosse in città, e la sua reazione più immediata sarebbe quella di abbandonare precipotosamente la città toscana e tornarsene a Roma. Ma non vuole fare una cattiva impressione sui suoi cortesi ospiti  e così decide di rimanere. Questo suo soggiorno finirà però per essere condizionato da una serie di eventi oscuri e misteriosi. Ma il racconto di Laura Vignali non va preso solo come un racconto giallo ricco di riferimenti storici, ci saranno infatti un feroce delitto e delle mi- steriose sparizioni, ma piuttosto la...

” PUNTAZZA ” di SIMONE INNOCENTI—L’ ERUDITA EDIZIONI

Una serie di otto racconti dove trovi i protagonisti più disparati,dagli scombinati ladri di Gratta e Vinci ai trafficanti di animali, da una suora assassina a un confidente della questura, da un osservatore di tir ai dela- tori per vendetta, da un uomo di successo alla sua prova più difficile e all’uomo che legge il passato. Storie nere. storie ora di violenza, ora di gelosie,ora di grandi amori, storie che comunque ti prendono e ti colpiscono. Certamente ci viene descritto un campionario della malvagità umana,ma non sempre,si parla anche di sentimenti, quelli più autentici. Tanti ritratti che in molti caso disegnano personaggi che sembrano come la maschera di se stessi, con il nostro autore che si diverte a evidenziare i lati più negativi,  anche se...

” LA SCELTA DEL BUIO” DI PIERGIORGIO PULIXI – ediz. e/o

Il commissario Strega, un ottimo poliziotto nonché un grosso esperto di psicologia e criminologia, è malvisto e osteggiato dai coleghi  dopo che ‘ stato accu- sato di aver provocato la morte di un collega. Nonostante sia stato reintegrato in servizio dalla commissione disciplinare il clima verso di lui  non è affat- to cambiato. Gli viene affidata l’indagine sul suicidio di un collega della omicidi, i suoi superiori vogliono che il caso sia chiuso alla svelta, ma lui non ci sta. Ha notato delle incongruenze nella ricostruzione dei fatti e poi, avendo conosciuto la vittima, non la ritiene un tipo da suicidio, e così continua a indagare nonostante i divieti dei suoi superiori. Ben presto costaterà che la sua ipotesi era giusta ma man mano che...

” PULVIS ET UMBRA” DI ANTONIO MANZINI- SELLERIO EDITORE

Due trame parallele danno vita a questo romanzo.Ad Aosta viene trovato il cadavere di un trans, negli stessi giorni a Roma, nella zona Pontina, viene scoper- to il corpo di un altro uomo assassinato. Ha nella tasca dei pantaloni un foglietto con un numero telefonico, quello del vicequestore Rocco Schiavone. L’indagine di Aosta, una volta accertato che trattasi di omicidio, si rivela subito difficile, sembra che qualcuno abbia voluto  cancellare ogni traccia che po- tesse portare all’identificazione della vittima e di conseguenza delle sue relazioni. Il delitto di Romna fa pensare a qualche vendetta, e così Schiavone si trova in mezzo a entrambi i casi. Oltrretutto sta attraversando un momento non particolarmente brillante.Il fantasma della moglie gli...

” BLUES PER CUORI FUORILEGGE E VECCHIE PUTTANE” DI MASSIMO CARLOTTO – ediz. e/o

Marco Buratti detto l’Alligatore con i suoi soci Max e Ben vengono attirati in un tranello teso dal loro nemico più pericoloso Giorgio Pellegrini. Questi, braccato dalla polizia, e per sfuggire anche alla vendetta di Rossini, non vuole più fare il fuggiasco a vita e così accetta di collaborare con gli sbirri.Ma qualcosa non riesce e sua moglie e la sua amante vengono trucidati da un gruppo di killer speitati venutti dall’estero. Allora l’Alliga- tore e soci vengono chiamati dall’ispettore Campagna della questura di Padova che per conto della spietata e e potente dottoressa Marino, funzio- naria del Ministero dell’Interno, e incaricati di trovare gli assassini delle due donne.Loro vorrebbero rifiutare ma vengono ricattati dalla...

” OMICIDIO DIETRO LE QUINTE- E ALTRI RACCONTI” DI ROGER TORREY- Introduzione di Walter Catalano.Traduz.di Roberto Chiavini- Ediz.La Ponga

Nell’Americs degli anni Trenta sorgono varie riviste “pulp”, dei magazine di prezzo  economico con racconti che a quei tempi raccolsero molto successo, e che dettero origine a un genere letterario conosciuto anche come pulp. Vari gli argomenti toccati ma il genere più diffuso era il poliziesco. La più nota era Black Mack. Qui si formano e scrivono una serie di scrittori che poi diverranno i padri dell’hard boiled, da Dashell  a Hammett, a Raymond Chandler, a Cornell Woolrich e a tanti altri. Tra essi vi era anche un certo Roger Torrey, nome ai più sconosciuto in Italia ma neppure molto noto in Patria. Eppure fu compagno e collega,  i maligni dirannoi forse più di…bevute che di scritture. Lui di  mestiere aveva fatto il...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui