Il Blog di Giuseppe Previti

” SCHEGGE DI VERITA”-di ENRICO CARLINI

Siamo a Rimini, estate 1989, quando due operai addetti alla pulitura delle rive di un torrente vengono sorpresi da un violento temporale che sconvolge il paesaggio circostante e fa venire alla luce dei cadaveri sepolti nella campagna. Tra i poliziotti accorsi sul posto c’è Mirco, un ex-settantottino, che aveva partecipato ai moti studenteschi dell’epoca a Bologna, e che ora, a dieci anni di distanza, dopo aver viaggiato per il mondo per mantenere la famiglia si è arruolato in polizia. Questa indagine gli permetterà di muoversi su piani paralleli, uno legato a quanto appena venuto alla luce che fa sospettare una serie di omicidi, l’altro che gli permetterà di fare una indagine sul tempo passato. Ritroverà anche i vecchi compagni di lotta, e...

” COME ” INCONTRARE” McBain

ED MCBAIN EVAN HUNTER MATTHEW HOPE o meglio SALVATORE ALBERT LOMBINO. Già il nome di tre scrittori che puo’ essere “compreso” in un nome unico, quello reale, quello denunciato dai suoi genitori, immigrati in America da Ruvo del Monte, provincia di Po- tenza.Ruvo ricorderà sempre questo suo illustre discendente, nel 2010, a cinque anni dalla sua morte,lo insignerà della cittadinanza onoraria, dedicandogli anche una strada. Salvatore trascorre la sua infanzia a New York, più precisamente in East Harlem, un quartiere dapprima abitato dagli immigrati italiani, poi rinnovatosi negli anni ’50 con l’arrivo in massa dei portoricani. E questi tollerarono il triste fenomeno delle bande di strada, fenomeno che troveremo spesso nei libri...

” IL COMMISSARIO BOTTEGHI E IL MAGO” DI DIEGO COLLAVERI -FRILLI EDITORI

A Livorno viene ucciso un notaio in una villetta stile Liberty, appartenuta all’il- lustre mago livornese Wetryck, al secolo Antonio Pastacaldi, vissuto il secolo scorso quando era famosissimo in tutto il mondo. Il notaio si stava occupando della vendita della stessa, a cui si erano interessati molti personaggi appartenenti al mondo del- l’llusionismo. L’interesse sarebbe dovuto al possibile ritrovamento di una lettera in cui il mago rivelerebbe un favoloso trucco studiato per il suo rientro sulle scene, rientro peraltro mai avvenuto. A complicare la vendita della villa per la quale ci sono tre offerenti compare un misterioso erede che complica piani e attese dei potenziali acquirenti. Dell’inchiesta se ne occupano il commissario Botteghi e...

” LA FRAGILITA’ DEGLI ANGELI ” DI GIGI PAOLI – GIUNTI

Firenze è sconvolta dalla scomparsa di un bambino di quattro anni, stava giocando nel giardino di casa suaq, di lui è stata ritrovata soltanto la biciclettina. Passano i giorni e l’angoscia aumenta, sembra essere tornati ai tempi del Mostro. Sulla notizia e i successivi sviluppi lavorano il cronista di giudiziaria Carlo Alberto Marchi e il suo collega responsabile della ” Nera” Alessandro della Robbia, detto l'”Artista”. La loro giornata si svolge tra la redazione, il Palazzo di giustizia e i luoghi del crimine. Dell’inchiesta si occupano la p.m. Simonetta Vignali e il capo della mobile Settesanti, grandi amici del Marchi. Le indagini sem- brano essere concluse quando un giovane studente si assume la colpa della scomparsa e...

” GRAZIANO BRASCHI- Quell’uom dal multiforme ingegno” – Effigi

Questo libro dedicato a Graziano Braschi fa riferimento a suoi disegni e scritti scelti e commentati da Berlinghiero Buonarroti e Roberto Pirani. Braschi nasce a Campiobbi(Firenze) il 19 aprile 1937, dopo alcune esperienze lavorative nel 1967 è assunto al Gabinetto scientifico letterario Viesseux di Firenze. Prima si occuperà del restauro dei volumi alluvionati nel 1966, poi svolgerà varie mansioni, quali bibliotecario, gestore del Centro Rex, il primo servizio di biblioteca provinciale di Firenze, per curare poi il primo corso professionale regionale per bibliotecari. Curerà l’allestimento di varie esposizioni al Viesseux,  curandone in particolare la grafica, e altre varie manifestazioni culturali. E’ molto attivo anche politicamente sino agli...

” SPIA CONTRO SPIA” DI DUSKO POPOV- SELLERIO

  Dusko Popov è nato in Serbia da famiglia ricca e assai influente, fu un efficace agente segreto, anzi doppio agente, al servizio dell’Inghilterra ha fatto parte dei ….servizi segreti tedeschi.Molto elegante, donnaiolo, raffinato ma anche assai determinato, grande bevitore, senza molti scrupoli, visse gli anni della Seconda Guerra Mondiale lasciando la natia  Jugoslavia per soggiornare in Portogallo, Inghilterra, Francia, Stati Uniti. La sua autobiografia uscì nel 1974. Dusko Popov era un uomo di gran fascino un grande affabulatore, molto amato dalle donne, sfrontato al punto giusto, ignorava il termine “paura”. Il suo nome divenne talmente famoso che non c’è da meravigliarsi se per questo stile di vita e se per la sua...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui