Il Blog di Giuseppe Previti

” IL CARTEGGIO BELLOSGUARDO-HENRY JAMES E CONSTANCE F.WOOLSON”- Frammenti di una storia- DI VALERIO AIOLLI- ITALOSVEVO

“Nell’Aprile 1880 Constance prese alloggio a Firenze, in qualcosa di molto simile a una camera con vista.Venne a sapere che anche Henry era in città.Lei lo considerava il più grande scrittore del tempo. Lo ammirava senza riserve.Desiderava ardentemente conoscerlo e gli aveva già inviato diverse lettere in cui gli chiedeva un incontro. Lui non aveva mai detto di no. Gliene inviò un’altra…….” Una giovane scrittrice americana, discendente da uno dei padri di quella letteratura, il famoso James Fenimore Cooper (L’ultimo dei mohicani), si è innamorata del grande Henry James. Constance F:Wool- son lo segue, gli scrive, gli offre ospitalità, e lui sembra, sia pure mai del tutto,aprirsi a lei. E siccome il punto...

” AMARENO E IL CASO P.P.F” di ZAP &IDA -GIRALDI EDITORE

In una caldissima Bologna estiva l’atmosfera della città è resa ancora  più rovente da una serie di delitti assai crudeli. Nel giro di pochi giorni quattro persone vengono uccise nelle maniere più efferate e violente. Caso singolare le vittime sono state ammazzate sempre in maniera diversa il che porterebbe a escludere l’opera di un serial killer, perché questi operano sempre nella stessa maniera. Il caso è affidato al commissario Amareno Fabbri che si trova stretto in una morsa tra le pressioni dall’alto, le paure della città ed anche l’uso “ideologico” che viene fatto di questi delitti. Infatti Fabbri scopre che le vittime hanno un fil rouge che le lega, un ristoratore, una pellicciaia, un….avvelenatore di cani,...

” FOLLIA MAGGIORE” DI ALESSANDRO ROBECCHI- SELLERIO

Protagonisti di questa storia un simpatico signore anziano, molto elegante, molto ricc0, che vive di ricordi e di rimpianti. Il suo nome è Umberto Serrani, unalunga vita occupata a ” blindare” le fortune di tanti possessori di capitali e a risolvere tutti i loro problemi,leciti e illeciti. Non sempre infatti gli affari che generavano tanta ricchezza erano puliti. Ciò gli aveva procurato amici e legami di riconoscenza che si erano mantenuti saldi nel tempo. IL mondo sembra crollargli addosso quando apprende della morte di Giulia che era stato il grande amore della sua vita. Si erano molto intensamente, conuna reciprocità di rapporti e di felicità assoluti, ma talmente assoluta che l’uomo aveva preferito chiudere ogni rapporto e negli ultimi...

” PASSATA E’ LA TEMPESTA ( Dell’alluvione e di altre calamità)-Antologia-AA.VV.CARMIGNANI EDITRICE

Sabatino e la catastrofe del risanamento  – Sergio Calamandrei Una partecipata quanto commovente rievocazione della Firenze otocentesca(ormai cavallo di battaglia di Calamandrei),  quella tra gli anni Settanta, con tutte le forzate riedificazioni legate a Firenze capitale, e Novanta, con la scomparsa di interi quartieri, con tutto quello che comporterà per gli abitanti di più basso ceto. Tutto questo visto con gli occhi di un cronista voce narrante(ormai personaggio fisso nelle storie fiorentine dell’autore) e una famiglia di anarchici ma non solo…. La vita di un uomo – Cambiaso e Casazza Terremoto del Friuli, anno 1976: qui più che i danni  ai nostri autori riesce di intersecare la storia di crolli, danni, morti con una vicenda...

” PASSI ” DI ZAP&IDA – GIRALDI EDITORE

Amareno Fabbri è un commissario-capo di stanza alla Questura di Bologna, che oltretutto è la sua città. La città è sconvolta da una serie di delitti che avvengono in una freddissima serata do novembre, in una notte in cui appunto Bologna è circondata da un nebbione assai fitto, quasi al limite, quasi al limite della visibilità. Una prostituta, Marisa, passeggia nella sua zona, fa molto freddo, c’è poca gente in giro e allora cominciano i cattivi pensieri, tanto più che le sembra di sentire dei passi alle sue spalle. Sempre più impau- rita si fa riaccompagnare a casa dal suo protettore. Ma sarà una notte maledetta, una serie di efferati delitti vengono commessi in poche ore, uno addirittura all’interno della questura, la città è in...

” IL DELITTO SUL SAGRATO” DI BEPPE CALABRETTA – TRA LE RIGHE LIBRI

Una mattina di agosto a Lucca, piazza San Frediano, un uomo con un cappellino sta camminando tran- quillo verso la Chiesa, quando nella piazza irrompe una moto, la guida un uomo con casco integrale, si dirige verso gli scalini che l’altro sta salendo, si sente poi il rombo della moto che si allontana, ma intanto l’uomo  con il cappellino si accascia sul sagrato….. Questo è l’inizio di una storia ambientata a Lucca con il ritorno in scena di Carcade, il vicequestore che fa tempo lavora in prefettura. Ma la carenza di organici in questura lo fa ritornare al suo vecchio mestiere per occuparsi dell’indagine sull’uomo assassinato. E per lui ci sarà una ulteriore brutta sorpresa, la vittima era infatti un suo carissimo amico, un...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui