Il Blog di Giuseppe Previti

” MEDUSA” di GIANCARLO DE CATALDO

Tra i libri  usciti in omaggio con Repubblica e La Stampa un racconto di Giancarlo De Cataldo, “Medusa” dove la vita è considerata come un tentatore gioco d’azzardo, dove si gioca tra l’amore per la bellezza e la tentazione sempre maggiore per la passione più sfrenata e anche  più infima. Ne è protagonista Emma Blasi, donna colta appartenente a un mondo che purtroppo conta sempre di meno specialmente di fronte a una criminalità dai modi apparentemente gentili , che non mira a raggiungere i suoi scopi con la violenza e il terrore ma ricorrendo alla corruzione e alle infiltrazioni nei salotti più esclusivi. La Blasi è stata una professoressa di latino e greco assai rigida e temuta, detta anche Medusa per  quello sguardo che ti...

” A GIRL LIKE YOU” di CARLO LUCARELLI

” Giochi criminali” è un’antologia edita da Einaudi e pubblicata nel 2014 con racconti di Giancarlo De Cataldo, Maurizio De Giovanni,Diego De Silva e Carlo Lucarelli. Per l’iniziativa Italia in Giallo questa settimana i lettori di Repubblica e La Stampa hanno ricevuto  “A Girl Like you” di Carlo Lucarelli, che ha come protagonista Grazia Negro in una storia in cui si mescolano gioco, pazzia e crimine. Infatti il leit motif della raccolta era il gioco, che può diventare anche molto ma  molto pericoloso. Carlo Lucarelli ci presenta una delle sue protagoniste più celebri, Grazia Negro, in una storia dove debiti di gioco, pazzia , voglia di vendicarsi fanno corona a una misteriosa ragazza ,  che si rivelerà pericolosa come...

” BEVANDE INCLUSE” DI ROBERTO CENTAZZO- TEA -17.10.2020

Siamo nel luglio del 1967.Cala Marina  è un incantevole luogo di villeggiatura nella riviera ligure di Ponente, dove il tempo, quando non è estate, scorre lentamente. Tra i luoghi di ritrovo la stazione ferroviaria con il capostazione Dalmasso, un uomo triste, la barista Ludovica, assai sensibile ai corteggiamenti, Silvano l’edicolante,, il professor Marinelli, che improvvisa spettacoli di magia per i bambini, Bartolomeo il tassista.  E ancora ci sono Norberto,il maresciallo della Polfer, apparentemente pigro e più che altro interessato a Lodovica, ma comunque un buon investigatore. E infine Adelmo,l’uomo delle pulizie, muto ma attentissimo a quello che avviane intorno a lui, e che poi annota e racconta. La storia di quest’estate  del 1967...

” L’ARCHIVIO DEL DIAVOLO ” di PUPI AVATI- SOLFERINO 14-10-2020

Don Stefano Nascetti, giovane sacerdote avviato a una sicura carriera nella curia veneziana, è costretto a “rifugiarsi” nella piccola parrocchia  di un paesino della Laguna per sfuggire alla vendetta del questore di Venezia Carlo Sanjust, a cui lo lega un brutto episodio della sua gioventù. Ma nemmeno nella nuova dimora trova pace turbato nei sensi dall’incontro con la giovane maestra del luogo, Silvia, una ragazza che frequenta la parrocchia. In  più cercando dei vecchi paramenti sacri trovano sepolto il corpo di un fun- zionario del Ministero scomparso qualche tempo prima quando era arrivato a Lio Piccolo, per un’inchiesta su un inquietante  delitto avvenuto  in quella località quando un ragazzo aveva ucciso un coetaneo...

“CASTORE E POLLUCE” DI ANTONIO MANZINI

Tra le tante raccolte di racconti proposte dalla casa Sellerio venne pubblicato “Turisti in Giallo”, sei intrighi estivi ideati per gli investigatori della casa editrice e scritti da Santo Piazzese,Alicuia Gimenez-Bartlett, Gaetano Savatteri,Marco Malvaldi,Francesco Recami e Antonio Manzini. Si parte dall’idea che il delitto non è mai fermo, ama….viaggiare, e quindi molti intrecci criminosi si legano alla presenza dei turisti, Nel caso di questa antologia ci troviamo di fronte una serie di scrittori che sono tra i maggiori rinnovatori del giallo e del poliziesco negli ultimi anni. Un successo letterario che si basa sulle qualità umane e lo spiruito dei loro protagonisti e che usufruisce in questi racconti di una ambientazione insolita,...

“FEBBRE” di MAURIZIO DE GIOVANNI

Per una iniziativa editoriale del gruppo Gedi escono una serie di libri gialli scritti dai maggiori autori di gialli e noir italiani. Il primo racconto pubblicato è “Febbre” di Maurizio De Giovanni, con protagonista il commissario Ricciardi, il malinconico poliziotto napoletano, con la per lui triste “prerogativa” di ascoltare le parole dei morti. In questa storia  deve risolvere il caso di un “assistito”, assassinato nella sua abitazione. L’assisto nella terminologia napoletana sta a indicare chi parla con le anime del purgatorio ricevendo in sogno i numeri per vincere al lotto. E appunto  Rummolo Gaspare, detto “Gaspare o’Cecato, il più fsmoso assistito della città era stato trovato morto ammazzato...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui