Il Blog di Giuseppe Previti

Presidenti Usa e letteratura gialla

Ogni riferinento a Donald Trump, presidente in carica degli Stati Uniti, è assolutamente inesistente, di lui si parla tanto, non sempre bene, sembra molto interessato alle….spy-story, ma qui vogliamo parlare dei  legami che molti presidenti, e anche  la loro figura in generale,  hanno avuto con il mondo della letteratura legata al mistery, al thriller. E’ di queste settimane la notizia  della prossima uscita di un giallo a quattro mani scritto  dall’ex-presidente Bill Clinton e da un romanziere di successo come James Patterson, ” Il presidente è scomparso “. Bill Clinton non ha bisogno di particolari preesentazioni, una doppia presidenza, una presenza sempre attiva nella vita degli States, anche il….rischio di tornare...

IL POLIZIESCO IN ITALIA (3)

Uno scrittore che sicuramente ha una sua notorietà ma che nel cammino del giallo in Italia dovrebbe avere un riconoscimento maggiore è stato senza dubbio Augusto De Angelis. De Angelis in un certo senso ha anche precorso quello che è diventato il senso di tanti romanzi gialli nel nostro Paese, ovvero usare la chiave del giallo per occuparsi della realtà, fare della denuncia sociale, ricostruire i periodi storici per quello che sono stati veramente e non ignorando o manipolando la verità. Nei suoi romanzi De Angelis è disincantato e critico verso l’immagine idilliaca che si vuol dare del Paese, e i suoi personaggi negativi sono dei cattivi politici, dei banchieri criminali. In pratica si denuncia il comportamento illegale e senza remore della società...

IL POLIZIESCO IN ITALIA (2)

In Italia inizialmente si penserà al giallo come letteratura di consumo, ma non tanto nel senso del valore letterario delle opere, quanto nella possibilità di raggiungere con questi romanzi considerati “accessibili a tutti”un più vasto numero di lettori. Del resto la stessa Mondadori presentava le sue Collane in giallo come “letteratura di evasione”, ” letteratura scorrevole”, “letteratura scacciapensieri”. Certamente il pubblico dei lettori, non tanto basso, un Edgar Wallace arrivava a vendere un 40.000 copie(tiratura di tutto rispetto al giorno d’oggi !!!), faceva pensare a un pubblico di massa, aiutandosi anche con pressi più che concorrenziali. Va detto la Mondadori dette il via alla pubblicazioni dei...

IL POLIZIESCO IN ITALIA

A parte la definizione di ” giallo” legata al colore delle copertine, che non vuole dire assolutamente nulla da un punto di vista di significato dei libri, potremmo dire che giallo ormai nell’accezione comune può equivalere a un mistero da sciogliere, da risolvere. Se ci riferiamo  ai libri possiamo allora anche dire che i romanzi gialli hanno il compito di indicarci dei misteri. dei problemi, degli enigmi da risolvere. Oggi si parla molto di delitti,  la televisione dedica molti dei suoi pomeriggi alla presentazione di casi criminosi (Omicidi, rapimenti, scomparsa di persone)che non si riesce di risolvere, e spesso si sente di dire ” Il giallo di….”per indicare appunto una situazione difficile, intricata , quasi...

Breve storia del giallo in Italia: cosa avviene fuori della letteratura

Un passo di qualità il cinema giallo in Italia lo compirà verso la fine degli anni Cinquanta.Nel 1957 Lionello De Felice gira “L’accusa del passato” con Gino Cervi nelle vesti di un commissario di polizia mandato su un’isola per indagare su un omicidio avvenuto in una villa sul mare, un film esempio di giallo classico vecchia maniera.  Nel 1958 Francesco Rosi  ci da La sfida con  José Suarez e Rossana Schiaffino con un giovane napoletano che tenta  dj imporsi nel mondo della camorra e pagherà la sua sfida a caro prezzo. Ma il vero salto di qualità lo si compie con “Un maledetto imbroglio” di Pietro Germi (1959).  Questo film si ispira al capolavoro di Gadda “Quer pasticciac- cio brutto di Via Merulana”, pur...

Breve storia dell’Italia in giallo: cosa avviene fuori della letteratura in Italia (4)

Vari film che potrebbero ricondurre a una tematica gialla escono. Potremmo ricordare nel 195o Contro la legge di Flavio Calzavara, un film che segna una delle prime apparizioni di Marcello Mastroianni, nei panni di un giovane di buona  famiglia  che indagato   per un fatto di sangue porterà la polizia sulle tracce del vero assassino.  Ne Il bivio di Fernando Cerchio protagonista Raf Vallone, questi è un bandito che si infiltra nella polizia arrivando addirittura al ruolo di vice-commissario e approfittando della sua posizione può pianificare molte rapine. Ma la morte di un  suo complice lo porta e rivedere la sua vita e passare pienamente dalla parte della legge, morendo in un conflitto a fuoco con i suoi ex compagni. Un’altra prova importante nella...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui