Il Blog di Giuseppe Previti

” UMBERTO LENZI – REGISTA E SCRITTORE” 22.O5.2020

Umberto Lenzi è stato,  un regista, uno sceneggiatore e uno scrittore di gialli. Nel cinema viene considerato uno dei maggiori esponenti del poliziottesco. Ha  diretto infatti film diventati cult nel loro genere come Milano odia, La polizia non può sparare, Roma a mano armata, Napoli violenta,  nel corso di una lunga carriera cinematografica. Dal 2008 ha iniziato la carriera di scrittore di gialli e noir. Toscano di Massa Marittima si diploma al centro sperimentale di cinematografia, compie una lunga carriera di regista, iniziando per l’esattezza da documentarista, ma passando poi al cinema dirigendo  film di cappa e spada, un ciclo su Salgari, poi passando ai fil di spionaggio, addirittura creando uno 008 made in Italy. Mette in opera una...

” PICCOLA CITTA’ ” di SILENA SANTONI – GIUNTI 21.05.2020

E’una storia di persone sconfitte o è una storia di persone che alla fine si rialzano ? Ma per rialzarsi è possibile scendere con la vita quando tutto crolla intorno a te ? Per rispondere bisognerebbe entrare nella mente di Fosco Fantechi, un tempo attore di grande successo, un divo adorato dalle donne, finchè viene travolto da un auto che gli trancia una gamba,rendendolo storpio. Rinunzia alla carriera, cambia vita “scomparendo”nel giro dei teatri minori della sua Firenze, dove insegna recitazione e§ organizza per gli allievi il recital di fine corso.Non vuole più avere a che fare con il mondo dello spettacolo né nuovi coinvolgimenti sul piano affettivo. Ma  un giorno incontra Ilaria e la sua vita cambia completamente,. Lei gli rende il...

” UN DELITTO DA DIMENTICARE” DI ARNALDUR INDRIDASON- GUANDA 20.05.2O20

Islanda,fine anni’70.Una donna che soffre di eczemi alla pelle trova refrigerio nelle acque termali di un laghetto  dove va a bagnarsi quando accidentalmente vi trova il cadavere di un uomo. Si pensa a un incidente o a un suicidio  ma dall’autopsia si rileva che l’uomo  potrebbe essere caduto da una grande altezza a faccia in giù e che comunque prima era stato colpito alla testa, e allora potrebbe trattarsi di un delitto. Indagano i detective Marion e Erlendur  che pensano anche a un collegamento con la vicina base militare americana, ma qui comincia il difficile perché gli americani non hanno una grande considerazione degli islandesi e quindi non accettano volentieri la loro intrusione, Ma i due poliziotti non demordono e trovano aiuto in...

” IL BROKER” di JOHN GRISHAM- MONDADORI 18.O5. 2020

Joel Backman, ” Il Broker”,è stato uno degli avvocati più potenti e ricchi di Washington, un vero e proprio lobbista, ma poi è finito in prigione dove da sei anni è in cella di isola- mento. Lo hanno condannato a venti anni perché aveva tentato di vendere a qualche grande potenza un software di inaudita potenza, messo a punto da tre giovani pakistani poi tutti uccisi,in grado di mettere fuori uso i più perfezionati sistemi di spionaggio. Questo software è scomparso e fa gola a tanti, nessuno  sa chi gestisce i satelliti spia nello spazio, e allora il capo della CIA  decide di fare scarcerare Backman, e di usarlo come esca.Il presidente uscente degli Stati Uniti accorda la grazia a Il Broker che viene quindi fatto uscire dal penitenziario, e...

” IL SIGNOR CARDINAUD” DI GEORGES SIMENON – ADELPHI 17.05.2020

<Per tutti era una coppia  sbagliata ma lui l’amava ” LGui non aveva ancora quindici anni e già l’amava non come si ama una donna ma come si ama un essere inaccessibile.Come ai tempi della prima comunione, aveva amato la Madonna.” E così poi a Hubert Cardinaud era addirittura riuscito di sposarla Marthe, una ” che si dava delle arie”. Ma lui eraper le imprese impossibili, da figlio del cestaio era diventato un impiegato rispettato da tutti e che era in carriera, uno che la domenica all’uscita della messa era salutato da tutti e poi sui fermava in pasticceria a prendere il dolce da portare a  casa dove la moglie stava cucinando l’arrosto. Ma una domenica quando arriva a casa l’arrosto è bruciato e la...

” CAMILLERI/ MONTALBANO OGGI E ….DOMANI 14.05.2020

Nel luglio dello scorso anno si spegneva Andrea Camilleri, all’età di 93 anni, in un momento in cui, pur avendo perso la vista, era ancora attivissimo e stava per salire sul palco- scenico di Caracalla per recitare  L’autodifesa di Caino, dopo che l’anno precedente al Teatro Greco di Siracusa si era esibito in Tiresia. Ma il pensiero costante era rivolto sempre a Montalbano, ormai da 26 anni suo fedele compagno di vita. Infatti era stato nel lontano 1996 che iniziava questa fantastica cavalcata con LA FORMSA DELL’ACQUA, primo romanzo di una serie che poi comprenderà 30 romanzi. Mon- talbano, nome scelto in omaggio al grande autore spagnolo MANUEL VAZQUEZ MONTALBAN- fu una grande intuizione e scommessa dell’editrice Elvira Sellerio...

” I CARIOLANTI” di SACHA NASPINI Edizioni e/o 13.05.2020

Aldo è un disertore della prima guerra mondiale. Non è partito per il fronte e per non farsi riacciuffare ha costruito un rifugio sotterraneo nel bosco dove si è “sepolto” con moglie e figlio. Ed è appunto questi , Bastiano, nove anni, che racconta le sue sensazioni che avverte in questo nascondiglio, freddo, paura, fame ed è proprio questa la situa- zione più tremenda. Poi la guerra finisce e si può finalmente tornare fuori. Ma ormai il ragazzo è segnato dagli stenti e dalle paure che ha subito, la “buca” condizionerà sempre la sua vita, come del resto la natura. Ma più ancora influirà su di lui la natura delle bestie, che instintivamente si muovono per sopravvivere,e proprio per sopravvivere Bastiano adotta i comportamenti...


Per leggere e stampare Diari di Cineclub clicca qui